I LOST MYSELF IN REFLECTIONS


.

E’ più forte di me, non riesco a trattenermi dal catturare i riflessi: sulla superficie di canali o in specchi d’acqua, nei vetri delle porte e delle finestre o nelle pozzanghere.

Li chiamo anche “mondo alla rovescia” o “un altro mondo”.

I seguenti sono riflessi fermati in Germania centrale, in zone ex D.D.R.. Ma non è mica finita qui …🙂

Ondina

.

.

Possiamo dare infinite interpretazioni
ad un riflesso confuso nell’acqua.
Ma l’immagine che dà origine a quel riflesso,
è soltanto una.

(Ivo Nardi)

.

.

La luce più pura non si riflette in superficie, scende giù in profondità.

(Anonimo)

.

.

… See my eyes, they carry your reflection …

(Take my hand – Dido)

http://www.youtube.com/watch?v=wpxt6Fpu8vU

.

28 pensieri su “I LOST MYSELF IN REFLECTIONS

  1. Secondo me siamo attratti perchè è una foto già fatta dal caso, dalla luce, dalla posizione e magari cambia con la stagione, col tempo coi colori del giorno…ed è anche una moltitudine di fotografie, come l’ultima nella quale ogni spicchio di finestra è una foto a se stante. Brava, sono tutte belle.

    Mi piace

  2. Ma che bello questo tuo mondo catturato da uno specchio d’acqua, di vetro o semplicemente di mistero. Bellissime e suggestive. Mi piace anche l’idea e come hai collegato le foto con le parole. Brava davvero🙂

    Mi piace

Dai, dimmi che ne pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: